Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

LOEXPEDIA: l’alfabeto per conoscere i sistemi radianti

 
Il settore energetico presenta variabili tecniche e complesse: esso presuppone un'articolata serie di elementi da valutare al momento della decisione su quale sistema di riscaldamento e raffrescamento adottare per la propria abitazione.

Proprio per questo, in luce della lunga esperienza, del grande numero di installazioni effettuate e dei tanti dubbi e domande discussi con i partner e clienti, abbiamo voluto creare un "alfabeto" di concetti da conoscere, così da muoversi con agilità in questo campo.

Avete altri dubbi o domande?

Suggeriteli qui o sulla nostra pagina Facebook, saremo felici di “ampliare" questa "LOEXPEDIA"!

A come acustica. Oltre alla componente termica, i sistemi radianti permettono di isolare acusticamente l'ambiente, grazie alla conformazione dei pannelli di nuova generazione.

B come basso spessore. Il massetto è uno strato in calcestruzzo che ha la funzione di elemento riscaldante. La possibilità di avere massetti di spessori limitati [minimo di 27 mm] rappresenta un elemento fondamentale nel caso di ristrutturazioni. La calpestabilità è difatti un fattore imprescindibile in fase di analisi e – tramite la posa a secco – può essere assicurata anche dopo 18 ore dal getto e l'impianto può essere avviato già dopo 7 giorni [per la procedura primo avviamento].

C come collettore. Sono delle valvole che permettono all'acqua di passare o fermarsi, regolando così il passaggio dell'acqua dalla caldaia alle tubazioni e viceversa. Un sistema regolabile in base a necessità.

D come dispersione. Uno dei fattori principali di spreco energetico è dovuto a dispersione termica. Nei sistemi radianti questa è limitata, in quanto vi è un isolamento più performante dei vari elementi che compongono il sistema [vedi voce "funzionamento"] nei vari step di raffrescamento e riscaldamento.

E come efficienza energetica. Il primo risultato di una riduzione della dispersione è senza dubbio un risparmio energetico. Oltretutto la possibilità di riscaldare e raffrescare singoli ambienti e di monitorare con precisione l'impianto ed eventuali malfunzionamenti, è sinonimo di efficienza. Da non sottovalutare le modalità con le quali gli ambienti vengono riscaldati: c'è più velocità della messa a regime, in quanto caldo e freddo vengono diffusi in modo omogeneo e non da un singolo punto di emissione, come nel caso del radiatore.

F come funzionamento. Un impianto basato su sistema radiante prevede l'inserimento di tubi in pannelli posizionati nel pavimento, parete o soffitto. Questi partono da un collettore, a sua volta collegato ad una caldaia, che ha la funzione di regolare il flusso di acqua calda.

G come generatori. Il sistema radiante può essere abbinato a generatori ad alta efficienza come caldaie a condensazione e pompe di calore. La modalità di interfacciarsi alle fonti rinnovabili rappresenta un tassello ulteriore per rendere efficiente la propria abitazione.

I come irraggiamento. Questo è un processo che permette una diffusione uniforme e omogenea del calore. Il risultato? Non si formano correnti convettive d'aria calda a soffitto e fredda a pavimento, ma un'ottimale diffusione in tutti gli spazi.

L come LOEX. L'azienda garantisce 30 anni di esperienza e lavoro in questo campo, con garanzia assicurata e capillare diffusione su tutto il territorio per la manutenzione e l'assistenza.

M come messa a regime. L'irraggiamento del calore con i sistemi LOEX permette di avere una bassa inerzia termica. Ciò equivale a una performante velocità nelle modalità con le quali il calore e il fresco vengono diffusi nell'ambiente, senza tempi eccessivi, che equivalgono a costi minori e comfort maggiore.

N come nuove costruzioni. I sistemi radianti LOEX permettono – grazie a brevetti e rispetto dei requisiti delle norme vigenti – di ottenere diverse soluzioni in termini di tubazioni e posizionamenti di esse nei massetti: un'installazione rapida e dinamica, in base a ogni esigenza di resa termica e di applicazione direttamente in cantiere.

O come ottimizzazione dei costi. Quanto si risparmia con un sistema radiante? Si possono abbassare i costi dal 10% al 15% sui consumi di un impianto di riscaldamento tradizionale. Il nostro configuratore online permette di avere ovviamente un prospetto di quale sistema risponde al meglio alle proprie esigenze in tal senso e di conseguenza un calcolo più preciso dei costi risparmiati.

P come pompa di calore o caldaia. Sono strumenti legati al sistema radiante: essa consentirà di portare il sistema a una temperatura dell'acqua tra i 30° e i 40°C.

Q come qualità dell'aria. L'irraggiamento permette di evitare lo spostamento di polveri, acari e muffe. Il trattamento dell'aria è quindi a livelli ottimali e fenomeni quali allergie sono spesso scongiurati.

R come regolazione. Tramite il sistema LOEX Xsmart, il proprietario ha il controllo su tutto il sistema, sia con l'accesso mobile per regolare la temperatura, sia in fase di verifica delle condizioni del sistema, incentivando il risparmio energetico e l'ottimizzazione dei processi di manutenzione.

S come soffitto. Questi sistemi sono contraddistinti da bassa inerzia termica e ottima efficienza nel riscaldamento. Il fattore ovviamente è anche legato all'estetica, in quanto permettono una ulteriore ottimizzazione degli spazi. Nei sistemi LOEX – inoltre – vi sono una serie di elementi pre-installati, che permettono di sostituire o aggiungere elementi quali punti luci con estrema facilità e velocità.

T come tubazioni. Rappresentano il cuore del sistema radiante. Di conseguenza è fondamentale scegliere prodotti realizzati con materiali destinati a resistere nel tempo e di qualità. LOEX propone vari tipi di tubazione a partire dal top: la tubazione in PE-Xa reticolato con brevetto Engel.

U come umidità. Con i deumidificatori LOEX Climate della linea BLife Air, vi è integrazione perfetta del sistema radiante e l'obiettivo di ridurre l'umidità indoor permette di aumentare l’efficacia del sistema radiante in modalità di raffrescamento.

V come versatilità. Non conta il tipo di parete, c'è sempre una modalità per installare un sistema radiante. LOEX – in luce dei tanti brevetti – offre installazioni adatte a pietra, cemento e qualsiasi superficie. Questo facilita l'installazione specie nelle ristrutturazioni, dove vi sono spesso vincoli e ambienti con specifiche condizioni.

Z come zone della casa. Il sistema Xsmart Room permette di ottimizzare e monitorare l'uso del sistema radiante in ogni camera in modo differente, così da avere prestazioni efficienti anche in rapporto alle caratteristiche dell'ambiente.

Hai altri dubbi o domande? Condividili con noi e riceverai tutte le info necessarie!
 
 
29.07.2019
 
 
 
Mettetevi in contatto con noi!

Newsletter

Abbonati alla nostra newsletter per ricevere in anteprima informazioni sul risparmio energetico e rimanere sempre aggiornato sui nostri sistemi radianti.
 
 
 
Iscriviti ora